martedì, giugno 03, 2008

MM Rossa


Un libro metropolitano e urbano, è proprio il caso di dirlo. Per una volta il personaggio principale non una persona, ma quel qualcosa che per i milanesi è quasi un'entità astratta, misteriosa, pulsante, viva, in continuo movimento e cambiamento: la metropolitana, abbreviata (a seconda delle abitudini) in "Metro" o "Metrò".
Gallerie, treni, stazioni, mezzanini, gallerie... questi luoghi che rappresentano la "città che non si vede", quella che sta sotto, quella che serve e che spesso non consideriamo molto, che ci lasciamo scivolare addosso. Fatta di ambienti e materiali, ma soprattutto di persone: le persone che in qualche modo fanno la storia di quei luoghi, quelle che sono sempre nello stesso posto a fare la stessa cosa, e in un certo modo sono parte integrante del tutto (mendicanti, venditori ambulanti...); e quelli che, come noi, viaggiano, si spostano, tanti automi che, pur in mezzo alla gente, si isolano.
Il tutto intrecciato alla storia personale dell'autore, ai suoi ricordi d'infanzia e alle storie delle persone a lui care.
Tutto questo è "MM Rossa", un libro di Ferruccio Parazzoli che descrive magnificamente quel piccolo grande mondo che ruota intorno alla metropolitana di Milano. Consigliato soprattutto a chi questi luoghi (e soprattutto Piazzale Loreto, da cui parte tutto; tra l'altro questo libro fa parte della cosiddetta "Trilogia di Piazzale Loreto") li frequenta o li ha frequentati spesso, perchè se li può immaginare e ripercorrere mentalmente, magari riuscendo a fermarsi a pensarci un po' di più di quando, di fretta, ci passa senza neanche accorgersi; ma anche a chi non c'è mai stato, per capire cos'è, per un milanese, il Metrò.
Buona lettura!

Etichette: ,

5 Commenti:

Blogger La Scà ha detto...

Oggi ero in preda a shopping ossessivo-compulsivo da libri, ne ho comprati 14. Un paio mi servivano per l'università, uno è una guida che mi serve in vacanza... gli altri non sono riuscita a non prenderli.
Avessi visto questo MM Rossa magari l'avrei imbustato, da leggere pensando a Milano...

17 giugno, 2008 22:44  
Blogger somis ha detto...

la scà: eheh come ti capisco... anche a me capita, quando vado in libreria, di starci dentro delle ore e di comprare un sacco di libri, che poi immancabilmente non riesco a leggere perchè ho quelli di scuola. infatti questo, comprato un po' di mesi fa, l'ho letto a fine scuola.
comunque se vuoi te lo presto ;) tra l'altro in rete molti ne parlano male, ho visto... a me invece è piaciuto parecchio, forse perchè parla di qualcosa che conosco da vicino.

17 giugno, 2008 22:48  
Blogger La Scà ha detto...

... ma nell'elenco qui a fianco ci sono tanti libri nel "sto leggendo". Io non sono capace a leggere piu' libri insieme, o se lo faccio non riesco a "entrare" in nessuno e allora non li apprezzo...
vado che sono in partenza!
sretan put
bacio
a

19 giugno, 2008 19:00  
Blogger somis ha detto...

la scà: ma no, sto leggendo solo il primo, gli altri sono gli ultimi letti...
effettivamente anche io riesco raramente a leggere più libri contemporaneamente!

19 giugno, 2008 20:20  
Blogger Savio ha detto...

Per la prima volta mi capita di essere contento di aver terminato la lettura di un libro. MM Rossa, di Ferruccio Parazzoli è un libricino di sole 96 pagine, ma le ho portate avanti veramente con fatica. Colpa mia, lo ammetto. Colpa mia perchè forse in questo periodo non mi interessava un libro su milano, e soprattutto milanese nella descrizione fugace dei luoghi, nei continui cambi di passo, nei flashback e nei riferimenti ad una città passata. Colpa mia perchè in questo periodo non mi sento appassionato dalla lettura. Colpa mia perchè alla lettura sto ritagliando davvero pochi spazi. Fatto sta che con questo libro non ho mai avuto feeling, non ho mai sentito treasporto e forse mi sono anche trattenuto dal cercarlo.

http://savinodicorato.blogspot.com/2010/02/mm-rossa-di-ferruccio-parazzoli.html

25 febbraio, 2010 10:24  

Lascia un commento

<< Home